Chi siamo

logotorritablues

L’Associazione Culturale Torrita Blues è nata a Torrita di Siena nel 1989 dalla volontà di Luca Romani che coinvolgendo un gruppo di amici uniti solamente dalla passione e dall’amore per la musica blues, (infatti l’Associazione non è a scopo di lucro), hanno realizzato il primo Festival grazie anche al contributo di Fabio Treves (noto armonicista blues milanese). Il successo della prima rassegna ha convinto gli organizzatori a proseguire sulla strada del blues giungendo così alla 29° edizione e diventando un appuntamento imperdibile per migliaia di fans che ogni anno vengono a Torrita di Siena. Tra centinaia di artisti che hanno partecipato al  Torrita Blues ne ricordiamo alcuni dei più significativi: Peter Green, Taj Mahal, John Mayall, Robben Ford, Roy Rogers, Bettye Lavette, Popa Chubby, Canned Heat, Eric Sardinas, Rick Estrin, Jimy Dawkins, Sam Myers, Luther Allison, Charlie Musselwhite, James Cotton, Magic Slim, David Honeyboy Edwards, Shemekia Copeland, Joe Louis Walker, Tom Principato, Michael Coleman,Carey Bell, Lucky Peterson, Jerry Portnoy.
Molte sono le iniziative portate avanti dall’Associazione in questi anni: il gemellaggio con New Orleans in occasione del Torrita Blues 2006,(Il gemellaggio, che ha coinvolto anche altri comuni della Valdichiana è stata  l’occasione per dimostrare solidarietà alla città americana colpita dall’uragano Katrina nell’agosto del 2005. Si sono esibiti grandi artisti della Louisiana, ed è stato ricreato nella piazza di Torrita ill clima del French Quarter con una serata dedicata alla degustazione dei prodotti tipici, cucinati da due cuochi provenienti proprio da New Orleans), l’adesione alla “Blues Foundation” di Memphis (USA) della quale ne fanno parte le più importanti Associazione Blues nel mondo.
Torrita Blues aderisce inoltre all’iniziativa “Playing For Change”: un progetto mondiale che ha come obiettivo quello di portare un messaggio di pace attraverso il linguaggio universale della musica e fornire lo storico viaggio dal 28 aprile al 9 maggio 2011 di una delegazione del Torrita Blues in USA in rappresentanza del blues italiano alla 32° edizione dei Blues Music Awards tenutasi a Memphis il 5 maggio alla presenza dei maggiori esponenti mondiali del blues.
In più occasioni i media sono venuti in visita, da Rai 3 con uno speciale sul festival 2005 o Radio Capital con la trasmissione “Area Protetta” di Sergio Mancinelli, a Radio 3 con la trasmissione “Aladino”. L’impegno dell’Associazione ha visto anche il coinvolgimento delle scuole medie di Torrita. Sono state realizzate mostre fotografiche, di poster e dischi. In più di un occasione durante il festival sono stati registrati dei “live” che portano il nome di Torrita Blues. Sono stati realizzati due libri, nel 1998 in occasione dei primi 10 anni di festival e nel 2009 in occasione del ventennale della manifestazione. Anche il mondo dell’editoria musicale ci fornisce ampie pagine di riconoscimento, come Guida alla Musica in Italia o altri speciali sulla rivista “Il Buscadero”, “Il Blues Magazine”, l’internazionale “Blues Revue”, senza considerare la sempre più frequente stampa sul web. L’Associazione organizza durante l’anno iniziative collaterali al festival come la proiezione di film e documentari. Molte sono le  collaborazioni collaterali che l’Associazione Culturale Torrita Blues ogni anno instaura con altre associazioni come festival, (Es il Camigliano Blues), o rassegne con locali blues  (vedi Happy Blues Train, nel 2014, Blues & Beer nel 2016, Fish & Blues 2012). Nel 2012 è nata la collaborazione con Radio Incontri di Cortona (AR) per celebrare i festeggiamenti della 25 edizione del Torrita Blues Festival  con un progetto radiofonico dal titolo Torrita Blues History, la storia del Torrita Blues Festival in 25 puntate, ideata e condotta da Massimo Daziani all’interno di Rock Machine  andata in onda da ottobre 2012 a maggio 2013 dove  sono stati  ripercorsi  tutti i momenti significativi delle 24 edizioni del Festival. Crossroad – Eric Clapton Guitar Festival, tre serate culturali con proiezioni e dibattiti dedicate alla storia di questo importante evento organizzato da Mr Slowhand che ha riscosso molto interesse.  Nel 2016 Torrita Blues, insieme al Comune di Torrita di Siena ha organizzato la 6 edizione dell’European Blues Challenge ad Aprile alla quale hanno partecipato 22 nazioni.
In quest’occasione è nato il progetto per le scuole “Blues Child – il Blues visto con gli occhi di un bambino” nato come concorso di disegno sul blues che ha coinvolto più di 1000 alunni della provincia di Siena e Arezzo. Siamo andati nelle scuole per spiegare e far vedere il blues Sempre nel 2016 l’Associazione Culturale Torrita Blues è entrata a far parte dell’Associazione Italian Blues Union dove partecipa attivamente con le iniziative legate al mondo del Blues. A giugno 2016, in occasione della 28 edizione del Torrita Blues ha ospitato le semifinali dell’Italian Blues Challenge, ad Agosto replicherà con le semifinali dell’IBC 2017 che si terranno a Sinalunga.
Non ultimo ricordiamo “Effetto Blues”, la vetrina musicale per le blues band italiane,  giunta quest’anno alla 7 edizione grazie alla quale vengono scelte ogni anno 5 band da far suonare al Torrita Blues Festival, e due al Camigliano Blues,  oltre a dare visibilità alle band che partecipano (ben 133 in 7 edizioni) Da ricordare inoltre il sito web www.torritablues.it  che con il suo prezioso archivio storico mette a disposizione migliaia di foto e molti filmati degli artisti che hanno suonato negli anni passati, vanta milioni di contatti ogni anno. Il sito web insieme al gruppo “Torrita Blues” su Facebook, il canale video su Youtube e la presenza su Twitter sono senza dubbio le finestre più importanti dell’Associazione Culturale Torrita Blues come punto di connessione per tutta la comunità web.

 

quelli_di_torritablues

Federico – Roberto – Riccardo – Alessandro – Carlo – Luca – Alfredo

 

Lascia un commento